Agevolazioni:
informazioni utili

Cosa comprende il Bonus sicurezza

L’installazione di impianti di allarme e videosorveglianza per la casa rientra nella tipologia di lavori per i quali è possibile ottenere una detrazione fiscale al 50%.

La detrazione riguarda «interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi».

Per “atti illeciti” si intendono quelli penalmente illeciti: per esempio, furto, aggressione, sequestro di persona e ogni altro reato la cui realizzazione comporti la lesione di diritti giuridicamente protetti. In questi casi, la detrazione è applicabile unicamente alle spese sostenute per realizzare interventi sugli immobili. Non rientra nell’agevolazione, per esempio, il contratto stipulato con un istituto di vigilanza.

A titolo esemplificativo, rientrano tra queste misure:
-apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline
-impianti di videocontrollo
-installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti
-apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini

Modalità e tempistiche

Se, ad esempio, la spesa per un impianto di allarme è di 2.000 €, l’agevolazione va valutata sul 50%, ovvero 1.000 €. La norma prevede che l’agevolazione sia divisa in 10 anni.

Quindi dividendo la somma di 1.000 per 10, otteniamo 100 € ogni anno da detrarre nella dichiarazione dei redditi.

Chi può usufruirne?

L’agevolazione spetta non soltanto ai proprietari degli immobili ma anche:

proprietari dell’immobile
titolari di un diritto reale di godimento
locatari o comodatari
familiare convivente: il coniuge, il componente dell’unione civile, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado.
coniuge separato qualora assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge;
convivente more uxorio, non proprietario dell’immobile oggetto degli interventititolare di un contratto di comodato.

Come ottenere la detrazione

Per accedere alle agevolazioni è necessario effettuare il pagamento tramite bonifico parlante per ristrutturazione edilizia da cui risultino:

– causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986)
– codice fiscale del beneficiario della detrazione
– codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Applicare L’Iva ridotta

Per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio è possibile usufruire dell’aliquota Iva ridotta al 10% che si applica sulla differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni stessi.

Noleggio Operativo

Per aziende, professionisti e lavoratori autonomi, una soluzione alternativa all’acquisto è il noleggio operativo che, a fronte del pagamento di un piccolo canone fisso periodico, dà la possibilità di installare sistemi di videosorveglianza e antifurto.

I vantaggi ottenibili dalla locazione sono:

Canoni fissi e senza adeguamenti annuali per tutta la durata del contratto
Nessuna tassa aggiuntiva
Deducibilità totale
Protezione dai rischi finanziari.
Nessun obbligo di acquisto

banner noleggio simplerent
banner-noleggio-alfasecur-mobile

Richiedi un preventivo online

Alfasecur adotta sempre soluzioni avanzate e innovative nel settore della sicurezza